Fotovoltaico per aziende: meglio Sunpower o pannelli tradizionali?

Perchè le aziende dovrebbero installare Sunpower sul proprio stabilimento piuttosto che un impianto fotovoltaico tradizionale?

Come saprai bene, per molte aziende i costi energetici sono tra quelli più pesanti nel conto economico totale. Parlo principalmente di siti produttivi, stabilimenti costantemente raffreddati o riscaldati, etc… Nel caso questi costi siano relativi all’energia elettrica, diventa quasi indispensabile intervenire con un impianto fotovoltaico. Esso servirà per produrre, almeno in parte, l’energia necessaria al funzionamento di macchinari, motori, pompe, sistemi di climatizzazione e tutto ciò che “divora” energia elettrica.

La scelta di installare Sunpower e non un impianto tradizionale può avere diverse motivazioni:

Sfruttare al massimo lo spazio a disposizione

I pannelli Sunpower hanno un’efficienza maggiore di qualsiasi pannello tradizionale. Questo comporta il fatto di avere molta più potenza installata a parità di spazio.

Prendiamo d’esempio un’azienda che consuma 300.000 kWh l’anno ma che ha solo 1.000 mq di copertura utile per l’installazione dei pannelli.

  • Con pannelli tradizionali da 250W, potrebbe installare al massimo 147kWp, producendo annualmente circa 183.000 kWh.
  • Con pannelli Sunpower da 327W (i meno potenti della gamma) si possono installare 192kWp, producendo annualmente circa 260.000 kWh.

I dati di produzione si basano su un’installazione al Nord Italia, orientata verso SUD. Ovviamente variando zona ed orientamento i dati possono cambiare, ma quello che voglio farti notare è solo la proporzione tra le due tecnologie.

La tecnologia dei pannelli Sunpower è quella monocristallina, ma è la cella a fare la differenza. La cella Sunpower è in assoluto la più efficiente al mondo. L’assenza di contatti sulla parte frontale e di punti di saldatura rendono la cella esente dal rischio corrosione.

Ma la cosa incredibile è che le celle Sunpower funzionano persino da rotte, grazie alla solida base in rame su cui sono montate. Eventuali crepe delle celle (possibili negli anni per lo stress caldo/freddo) non impediscono e nemmeno riducono la produzione della cella.

Hai presente il Solar Impulse 2, l’aereo ad energia solare che ha appena terminato il giro del mondo SENZA CARBURANTE? Bene, sulle ali sono montate 17.000 celle solari Sunpower, le stesse utilizzate per gli impianti.

cella sunpower

 

25 anni di garanzia sul prodotto e 25 anni di garanzia LINEARE sulla potenza

Sunpower garantisce 25 anni i moduli fotovoltaici, mentre la maggior parte delle case produttrici forniscono garanzie di 10-12 anni. A rafforzare il valore della garanzia non posso non citare il fatto che Sunpower è di proprietà del gruppo Total, una delle 25 aziende più grandi e proficue al mondo. Questo ti dà idea della solidità dell’azienda per i prossimi anni di vita del tuo impianto.

Per la garanzia sulla potenza la norma è quella di fornire una garanzia del 90% per i primi 10-12 anni, e dell’80% per i restanti fino a 25. Sunpower, invece, fornisce una garanzia del 95% per i primi 5 anni, scendendo gradualmente fino all’87% il 25esimo anno.

garanzia sunpower

 

Eleganza e prestigio

Chi sceglie Sunpower non lo fa solo per l’efficienza. Un cliente che decide di installare il TOP mondiale del fotovoltaico è semplicemente un cliente che vuole il massimo! In ogni sua forma! Tant’è vero che un impianto Sunpower si riconosce da lontano, design elegante, finiture curate… insomma, un capolavoro anche a livello estetico.

Tutte le carte in regola quindi, ma se stai valutando un impianto fotovoltaico, uno degli elementi che terrai in considerazione sarà anche il prezzo.

(ok, ora che ho fatto la marchetta a Sunpower torno imparziale! 😀 )

In quali casi può essere conveniente puntare su un impianto tradizionale? Diciamo che esistono situazioni in cui la tua scelta può essere abbastanza forzata.

Ad esempio, se hai bisogno di più potenza possibile ma hai poco spazio a disposizione, Sunpower è assolutamente la soluzione ideale. Se, invece, hai un budget prestabilito con cui installare più kWp possibili e molto spazio a disposizione, potrebbe essere utile valutare una soluzione tradizionale. Per tradizionale intendo policristallina, magari con pannelli da 270W. I pannelli da 250W tra qualche anno potrebbero essere meno reperibili in caso di singola sostituzione, quindi d’ora in poi ti consiglio di evitarli.

Per avere le idee più chiare, un impianto Sunpower ti può costare fino al 30% in più rispetto ad un impianto tradizionale. A parità di kWp montati, però, Sunpower parte da una produzione maggiore dell’8% arrivando al 35% in più al 25° anno di vita. Insomma una media del 20% di energia prodotta in più.

Sunpower

Se guardi puramente l’aspetto economico, quindi, devi fare una distinzione.

  • Con una prospettiva a lungo termine, Sunpower rimane la scelta migliore, mentre se la tua esigenza è rientrare il prima possibile dall’investimento, è preferibile che tu scelga un sistema policristallino tradizionale. Chiaramente per chi ha una visione aziendale da qui a sei mesi al massimo, non ha nemmeno senso pensarci ad un impianto fotovoltaico, ma questo lo darei per scontato.
  • Se, invece, hai progetti per la tua azienda da qui a qualche anno, ogni giorno che aspetti è denaro buttato al vento.

Se dai importanza anche alla garanzia, all’affidabilità e all’eleganza dei pannelli, allora la scelta risulta più facile.

Ora, questi sono solo dei consigli di massima che, in parte, potrebbero anche essere soggettivi. Per una valutazione seria e precisa di un impianto fotovoltaico per la tua azienda, devi lavorare con dei numeri in mano, altrimenti rischi di prendere decisioni sulla base di considerazioni ed informazioni non complete o drogate dalla capacità persuasiva del venditore di turno.

Per qualsiasi tipo di valutazione rimango a tua disposizione, trovi i miei riferimenti nella sezione contatti. Se invece preferisci, puoi commentare qui sotto.

Buona giornata e a pesto!

Stefano.

 

Opt In Image
Scarica la tua Guida alla Riqualificazione Energetica
In questa guida troverai informazioni fondamentali su:
  • Cosa fare PRIMA di una riqualificazione
  • Come evitare gli ERRORI più comuni e rischiosi
  • Come valutare le giuste SOLUZIONI senza improvvisare
Ho letto e accetto la Privacy Policy

About the author

Stefano Previtero Sono Stefano Previtero, fondatore del blog riqualificazione-energetica.net, co-autore dell’ebook “Guida alla Riqualificazione Energetica” e consulente privato nel settore degli investimenti energetici. Dal 2012 mi occupo di riqualificazione energetica e soluzioni di efficienza per il mercato residenziale e per PMI. La mia carriera commerciale comincia nel 2005, come consulente nel settore delle utenze, prima per i clienti privati, poi per le aziende. Da anni ho la passione per il risparmio energetico e per la tutela dell’ambiente, cosa che mi ha spinto a sviluppare questo blog. Ciò che adoro della mia professione è la possibilità di essere un punto di riferimento per chi, come me, crede nell'eco-sostenibilità e nell'energia pulita. Il mio obbiettivo è ben preciso: arrivare, col tempo, a più persone possibili e sensibilizzarle all'autonomia energetica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *