L’errore che NON devi commettere quando compri una pompa di calore

Ogni giorno una pompa di calore si sveglia…

…e sa che dovrà farsi installare da qualcuno che non sa dove mettere le mani. Per far sentire il suo grido di dolore non potrà far altro che fare le bizze ed, infine, farsi odiare dal proprio padrone.

Ogni giorno un caldaista si sveglia…

…e pensa di poter installare pompe di calore come fosse una semplice caldaia. Ma poi arriva l’inverno, il cartello luminoso della farmacia segna -12° e i termosifoni del cliente sono a malapena tiepidi!

Morale: non importa che tu faccia l’idraulico da 20 anni, ma se il cliente s’incazza COMINCIA A CORRERE!

Ok ok, ho scherzato un attimo, concedimelo 🙂

Ora torno serio!

In questo articolo cercherò di porre la tua attenzione su un errore grave che non devi commettere se hai intenzione di acquistare una pompa di calore.

Chiariamo subito un punto: installare pompe di calore per il riscaldamento non è un’attività alla portata del primo idraulico o caldaista. Un intervento di installazione di una pompa di calore non prevede solamente la sostituzione di un generatore di calore con un altro. A livello impiantistico ci sono delle differenze molto importanti.

Un sistema impiantistico in pompa di calore può avere una marea di configurazioni diverse. Queste configurazioni devono essere progettate in base alla situazione specifica, in base alle temperature in gioco, in base al tipo di impianto di distribuzione (radiatori, termoconvettori, pavimento radiante, sistema ad aria canalizzato a soffitto…), in base alla zona climatica, etc…

La stessa macchina può essere inserita in un sistema impiantistico piuttosto che in un altro, con risultati di efficienza e affidabilità completamente diversi.

Perché parlo di “sistemi”?

Perché quello che oggi serve per scaldare casa in maniera efficiente è un vero e proprio sistema integrato, composto da vari componenti che parlano tra loro.

Oggi, gli impianti di riscaldamento domestici, sono più complessi rispetto a 10 anni fa. Cambiano le temperature di esercizio del sistema, cambiano le esigenze termiche e possono essere predisposti per integrazioni future.

Un sistema di riscaldamento odierno, infatti, potrebbe essere un sistema integrato composto da pompa di calore, serpentina a pavimento, accumulo tecnico per il riscaldamento, impianto solare termico, accumulo centrale per acqua calda sanitaria, con prima serpentina derivante dalla PDC e seconda serpentina derivante dal solare termico, sistema di miscelazione per pavimento radiante e per l’ACS, etc…

Il problema nasce quando ad installarti la pompa di calore è un professionista che ha poca conoscenza delle diverse configurazioni. Considera, inoltre, che per l’installazione di una pompa di calore servono 3 competenze diverse: idraulica, frigorifera ed elettrica.

Il sistema Casa Senza Gas, ad esempio, è un sistema integrato studiato apposta per il cliente che vuole eliminare il gas da casa sua abbattendo drasticamente i consumi, ma segue la concezione che ho espresso prima! Non puoi installare una pompa di calore in un sistema che non conosci. Non basta un corso da frigorista per essere un esperto di questo tipo di installazioni.

[La storia di Peppiniello l’idraulico più bello!]

idraulico pompa di caloreNo, non ce l’ho con la categoria degli idraulici, ci mancherebbe, collaborano con il nostro gruppo di lavoro tutti i giorni.  Voglio solo aprirti gli occhi sul fatto che cercare l’efficienza di una pompa di calore dichiarata su una scheda tecnica non basta. Ciò che rende davvero efficiente il “sistema” e ti permette realmente di spendere il meno possibile per riscaldare la casa tua è la giusta collocazione della macchina in base al resto del sistema.

 

La storia di “Peppiniello l’idraulico” la conosci?

Beh, in sintesi, è l’idraulico di paese che installa caldaie da 30 anni e che da qualche anno a questa parte ha deciso di provare l’ebbrezza di proporre pompe di calore.

Tu vai a chiedere informazioni a lui perchè sulla vetrina ha aggiunto “Installiamo Pompe Di Calore“. Ti proporrà la marca che il suo fornitore gli offre (i criteri della scelta della marca più o meno seguiranno questa linea), se è professionale ti farà due calcoli su quanto potresti risparmiare, sceglie la potenza della macchina, magari con temperatura di progetto a 10° quando in realtà d’inverno arrivi a -15°, e te la installa.

Sai qual è il rischio concreto?

Si, il peggiore: rimanere al freddo!

Come ti dicevo all’inizio non è da tutti installare le pompe di calore, soprattutto su case che lavorano con termosifoni o che comunque hanno un sistema di riscaldamento datato. In questo caso potrebbe essere necessario mantenere la tua caldaia, e qui arriva il dramma.

Far “parlare” le pompe di calore con i generatori di calore esistenti (caldaie etc etc…), è FONDAMENTALE per non avere sorprese in un secondo tempo.

A tal proposito ricordo ancora l’esperienza di un mio cliente di Sangano (To) che si fece installare un paio di anni prima una pompa di calore “ibrida” (unità formata da pompa di calore e caldaia a condensazione).

Ebbene, comprò il sistema da una grossa compagnia energetica italiana, quindi si sentiva al sicuro…

Gli installatori erano di Pavia addirittura.

Morale della favola? Di inverno la pompa di calore non riusciva a scaldare casa. Il riscaldamento veniva prodotto praticamente dalla caldaia che, puntualmente andava in blocco, con tanto di arrabbiatura del cliente che non vedeva l’ora di ritornare alla sua vecchia caldaia!

Probabilmente questo cliente ha conosciuto Peppiniello…

Se sei intenzionato ad eliminare il gas da casa e stai valutando una pompa di calore, non fare lo stesso errore! Scopri il nuovo sistema Casa Senza Gas, il primo sistema integrato che ti permette di eliminare il gas da casa tua, abbattendo drasticamente i tuoi consumi, senza rischiare sorprese.

P.s. Sogni l’indipendenza energetica? Scarica qui sotto l’ebook gratuito!

A presto,

Stefano.

Opt In Image
Scarica la tua Guida alla Riqualificazione Energetica
In questa guida troverai informazioni fondamentali su:
  • Cosa fare PRIMA di una riqualificazione
  • Come evitare gli ERRORI più comuni e rischiosi
  • Come valutare le giuste SOLUZIONI senza improvvisare
Ho letto e accetto la Privacy Policy

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.