I 2 vantaggi di avere una casa a risparmio energetico

[I benefici, non solo economici, dietro ad una casa a risparmio energetico]

Oggi vediamo insieme come trarre vantaggio da una casa a risparmio energetico e soprattutto quali benefici si porta dietro a livello di comfort.

Se ragioni, una delle preoccupazioni maggiori di una famiglia sono gli importi delle bollette energetiche. Essi rappresentano ormai un costo importante all’interno del bilancio familiare.

“Spegni la luce ogni volta che esci da una stanza!!”

“Abbassa il riscaldamento che poi devo accendere un mutuo per pagare la bolletta!!”

Queste alcune delle frasi tipiche che si sentono all’interno di una casa. Ebbene, quanto stress in meno avrai con una casa a risparmio energetico?

Comincerai a non riprendere più tuo figlio che si dimentica sempre la luce accesa in bagno e non vivrai più con ansia l’arrivo della bolletta del gas invernale.

[ – consumi energetici + qualità della vita]

ridurre i consumi casa a risparmio energetico

Un altro vantaggio sarà quello del comfort termico invernale ed estivo.

Già, più comfort di inverno vorrà dire arrivare a casa e sentirsi subito avvolto nel tempore delle quattro mura dopo una giornata di lavoro pesante, significherà non dover rimanere in casa vestito “a cipolla” 😀

Più comfort termico estivo significherà non avere una casa come un forno a microonde od avere una mansarda tipicamente “soffocante” dal caldo.

Ok, starai pensando che questi cono concetti estremamente banali, ed è così! Ciò che di banale ha ben poco, invece, è come arrivare ad avere una casa a risparmio energetico.

Sicuramente, il primo passo per rendere la tua casa meno energivora è quello diminuire le dispersioni. Questa diminuzione si ottiene isolando termicamente le pareti e il soffitto (o il tetto). Spiego bene questo concetto nell’ebook che trovi in fondo a questo articolo.

A questo punto, il modo migliore di risparmiare sulla bolletta del gas è…

…non pagarla!

No, non ti sto prendendo in giro. Eliminare il gas da casa è il modo migliore per ottimizzare i consumi ed avvicinarsi all’indipendenza energetica.

Per il riscaldamento e per l’acqua calda sanitaria poi sostituire la tua caldaia con una pompa di calore aria acqua o geotermica, mentre per la cottura puoi utilizzare una piastra ad induzione. I consumi si sposteranno dal gas all’energia elettrica, ma in entrambi casi avrai un risparmio economico nel corso dell’anno. Ovviamente integrando ulteriore energia rinnovabile (fotovoltaico e solare termico) potrai quasi azzerare i tuoi consumi.

Avere una casa senza gas vuol dire avere la libertà di prodursi la propria energia e scegliere il proprio comfort ideale senza che questo sia strettamente legato ad un prezzo da pagare.

Quindi se vuoi dire addio al gas, avvicinandoti all’indipendenza energetica, non ti resta che contattarmi per una valutazione preliminare della tua situazione.

P.s. Vuoi una guida completa per la tua casa a risparmio energetico? Scaricala qui sotto!

A presto,

Stefano.

Opt In Image
Scarica la tua Guida alla Riqualificazione Energetica
In questa guida troverai informazioni fondamentali su:
  • Cosa fare PRIMA di una riqualificazione
  • Come evitare gli ERRORI più comuni e rischiosi
  • Come valutare le giuste SOLUZIONI senza improvvisare
Ho letto e accetto la Privacy Policy

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.