Perché avrai bisogno del sistema Casa Senza Gas?

Le vere ragioni per cui dovrai valutare un sistema Casa Senza Gas.

sistema Casa Senza GasOggi voglio spiegarti perché, prima o poi, avrai bisogno di un sistema Casa Senza Gas e quali sono i rischi che correresti facendoti installare una pompa di calore dall’azienda sbagliata.

Le nuove costruzioni, oggi, sono progettate per avere un fabbisogno termico decisamente ridotto. Questo fa sì che i consumi legati al riscaldamento sono estremamente bassi rispetto a quelli di un immobile costruito 15 anni fa. Infatti nella maggior parte dei comuni vige l’obbligo di costruire almeno in classe A

Non solo, l’energia necessaria all’immobile (riscaldamento, raffrescamento, acqua calda sanitaria e consumi elettrici domestici) deriva in gran parte da fonti rinnovabili, quindi in buona parte gratuita.

Questo si traduce in costi annuali irrisori o, in alcuni casi, con conto economico zero o addirittura positivo.

Per conto economico zero intendo che per tutta la parte energetica tu spenderesti ZERO! O meglio, ciò che recuperi dagli incentivi (ad esempio contributo in scambio sul posto) ti copre completamente quel poco che paghi annualmente di bolletta elettrica.

Per conto economico positivo, invece, intendo che tutti i benefici delle rinnovabili ti vengono monetizzati in quantità superiore a ciò che spendi annualmente per scaldarti e lavarti.

Cioè, percepisci dei soldi per mantenere la tua casa a 20° e farti la doccia con l’acqua calda, invece di pagare.

No, non è fantascienza, è matematica!

Ho ripetuto all’infinito, anche nell’ebook gratuito che trovi in questo blog, quanto sia fondamentale avere un grado di isolamento termico che ti abbatta il bisogno di energia.

A questo, ovviamente, è molto importante andare ad abbinare un impianto di riscaldamento ad altissima efficienza, quindi che consumi il minimo possibile.

Da qui viene l’esigenza di elettrificare i consumi.

 

Perché dovrei installare un sistema Casa Senza Gas?

I sistemi Casa Senza Gas non ti danno solamente la possibilità di eliminare il gas (che da sola potrebbe essere fine a se stessa) ma ti forniscono la possibilità di produrre da solo quella poca energia che serve al tuo immobile.

Questo è esattamente ciò che può generare un conto economico a zero o addirittura positivo.

Se hai una casa indipendente, ti sarai chiesto più di una volta come fare a diminuire o eliminare quelle robe che ti arrivano per posta o per email dove c’è scritto che devi pagare per stare al caldo e con la luce accesa a casa tua (ovviamente sto parlando delle bollette).

Il sistema Casa Senza Gas è, di fatto, un sistema impiantistico che viene progettato su misura per il tuo immobile e che ti permette di fare tutta una serie di cose:

  • Eliminare la bolletta del gas.
  • Ridurre i consumi eliminando gli sprechi derivanti dall’inefficienza dei vecchi impianti.
  • Ridurre il costo unitario dei kWh termici grazie ai sistemi con tecnologie e fonti diverse dal gas.
  • Produrre da solo l’energia necessaria.

L’elemento centrale del sistema Casa Senza Gas è sicuramente la pompa di calore. Non tutte le pompe di calore, però, sono adatte ad essere inserite nei nostri sistemi. Abbiamo scelto, infatti, delle macchine con determinate caratteristiche, sia a livello di efficienza in situazioni critiche, sia per l’adattabilità al resto del sistema.

Nel sistema, le pompe di calore vengono fatte lavorare SEMPRE a bassa temperatura. Generalmente le abbiniamo ai nostri sistemi radianti (a pavimento, parete o soffitto). In alcuni casi, però, il cliente può mantenere i propri radiatori. Questo è possibile perché effettuiamo degli interventi per ridurre DRASTICAMENTE la temperatura di mandata, avvicinandosi a quella del pavimento radiante.

Questa è la configurazione base del sistema Casa Senza Gas.

Da qui, in base alle caratteristiche del tuo immobile e ai tuoi obbiettivi, possiamo andare ad inserire:

  • Un impianto solare termico integrato nello stesso accumulo dell’ACS (risparmiando i soldi di un accumulo solare).
  • Un impianto fotovoltaico che copra i consumi elettrici (parzialmente o totalmente).
  • Un sistema di ventilazione meccanica controllata (VMC), centralizzato o per singola stanza, per ricambiare l’aria recuperando il calore e che ti permette di raffrescare gli ambienti con il pavimento radiante.
  • Sistemi di regolazione intelligenti che ti permettono di far lavorare gli impianti al massimo della loro efficienza, risparmiando fino al 10% in più, a parità di impianti installati.

Ok, adesso sai cos’è il sistema Casa Senza Gas? In realtà no!

Ciò che rende così affidabile il sistema Casa Senza Gas non sono solamente gli impianti e la loro progettazione.

Devi sapere una cosa: il periodo delle pompe di calore è ormai partito da qualche anno. Ci sono molti idraulici o caldaisti che ormai vendono anche pompe di calore perché “ogni tanto i clienti le chiedono”.

Questo è un fattore estremamente negativo e ti spiego il perché: negli ultimi anni, la maggior parte dei problemi riscontrati dai clienti nei loro impianti termici, riguarda:

  • Installazioni fatte da mani inesperte
  • Configurazioni totalmente non performanti
  • Dimensionamento delle macchine totalmente sbagliati

È molto molto molto difficile che i problemi siano attribuibili alla sola pompa di calore. Nel 95% dei casi le magagne sono al di fuori della macchina!

Per questo motivo, nel sistema Casa Senza Gas abbiamo deciso lavorare SOLAMENTE con installatori specializzati in sistemi complessi.

I sistemi complessi sono quegli impianti, formati da più unità e da più generatori di calore, gestiti automaticamente da intelligenze artificiali in grado di aumentare al massimo i rendimenti delle singole macchine, elaborando dati come temperature di mandata, temperature di ritorno, temperature interne, temperature esterne, percentuale di modulazione, set point differenti tra riscaldamento e ACS, etc…

Per questo tipo di installazioni esistono corsi specializzati effettuati da aziende costruttrici che aderiscono al progetto Casa Senza Gas, alcuni dei quali frequento io stesso, nonostante non metta fisicamente mano agli impianti.

Questa è la vera forza di Casa Senza Gas!

Analisi Energetica

Cosa succede se, nella mia casa, non installo un sistema Casa Senza Gas?

Se oggi non hai un sistema Casa Senza Gas vuol dire che hai un impianto classico con una caldaia a metano, gpl o gasolio.

Con un sistema a metano hai principalmente 3 svantaggi:

  • Non è il sistema più economico per scaldare casa. Pompa di calore elettrica, caldaia a legna e caldaia a pellet sono sistemi più economici per produrre calore.
  • Non puoi produrre da solo metano, a meno che tu non costruisca un sistema per produrre biogas ed un secondo sistema per raffinare il biogas e produrre metano.
  • Immetti nell’aria sostanze inquinanti e moltissima CO2, cosa che contribuisce ad inquinare l’aria (che la cosa possa interessarti o meno, è comunque un dato di fatto).

Quindi, inquinamento a parte, ti ritrovi semplicemente a pagare di più per avere la casa calda e devi per forza acquistare il combustibile, tra l’altro ad un prezzo non controllabile da te.

Inoltre c’è un altro problema, che col tempo potrebbe diventare ancora più grave.

Dal 2018 c’è l’obbligo, per le nuove costruzioni, di coprire almeno il 50% del fabbisogno da fonti rinnovabili. Questo vuol dire che non basta mettere il famoso impiantino fotovoltaico da 1 kWp come si faceva qualche hanno fa. Vuol dire che è diventato necessario installare una pompa di calore o una caldaia a biomassa (entrambe considerate a fonte rinnovabile) perché il solo impianto FV più l’impianto solare termico per l’ACS non basta più.

Inoltre viene costruita con un certo livello di prestazioni isolanti, ormai dalla classe A in su.

Sai cosa vuol dire questo?

Che la tua casa sta perdendo velocemente valore!

Installando sistemi come pompa di calore, ventilazione meccanica controllata, pavimento o soffitto radiante, fotovoltaico e solare termico, hai il vantaggio di aumentare la classe energetica della tua casa e, di conseguenza, il suo valore.

Se vuoi capirne le percentuali, ti rimando ad un articolo di Casa & Clima in cui viene fatto un confronto sulla classe energetica in diverse città d’Italia.

Questo è il motivo per cui gran parte degli immobili, con il tempo, si allineeranno al sistema Casa Senza Gas.

 

Cosa succede se installo una pompa di calore con altre aziende?

Oggi c’è una quantità enorme di aziende che costruiscono pompe di calore. Ci sono quelle 20-30 marche più conosciute e poi un’infinità di piccole aziende che pochi conoscono ma che tutto sommato costruiscono sistemi mediamente efficienti ed affidabili.

In realtà molte aziende costruttrici arrivano da altri settori (automotive, elettrodomestici, telefonia, collettori solari), ma per tenersi al passo con i tempi hanno cominciato a costruire pompe di calore o ad acquistarle da altre aziende per poi inserirci il proprio marchio.

Molti clienti, oggi, vagano su internet alla disperata ricerca della migliore pompa di calore e le risposte che ricevono da altri clienti, speudo-appassionati e sedicenti esperti, mi fanno venire i brividi. Ma il problema non è nemmeno quello. Il fatto è che si pongono la domanda sbagliata.

In un sistema progettato per trarre il massimo rendimento dalle macchine e configurato in un determinato modo, paradossalmente potrebbe andare bene qualsiasi pompa di calore.

Non dico che non sia importante la scelta della macchina. Noi ci abbiamo messo 3 anni per trovare i giusti gruppi frigo, abbinarli esattamente ad un certo tipo di pavimento radiante e progettarne l’integrazione di collettori solari, dando vita al sistema Casa Senza Gas.

Il problema è che molti caldaisti pensano di poter semplicemente smontare una caldaia e montare una pompa di calore.

“tanto so’ 4 tubbi, levi una e ‘nfili l’artra”

Se questo è la competenza di chi vuole venderti una una pompa di calore, rimani con la tua caldaia a metano, i tuoi termosifoni a 75° e con la tua bolletta del gas! Potresti addirittura peggiorare la situazione!

Una pompa di calore deve essere installata con dei criteri ben precisi. Le configurazioni di installazione posso essere moltissime e ognuna soddisfa delle esigenze diverse.

È fondamentale progettare l’installazione di una pompa di calore tenendo conto delle temperature minime del luogo e forzare il sistema ad abbassare le temperature di esercizio. Bisogna sapere esattamente quando serve un accumulo inerziale per il riscaldamento (cosa sconosciuta a molti “tecnici” del settore) e come dimensionarlo per mantenere la modulazione della macchina.

Potrei scrivere articoli interi su some configurare un impianto in pompa di calore ma non voglio di certo annoiarti.

Voglio solo metterti in guardia sul fatto che la maggior parte di chi vende e di chi installa pompe di calore, non ha la minima idea di come dev’essere progettato il “contorno”.

Peccato che sia l’elemento fondamentale per rendere efficiente un sistema in pompa di calore!

E non importa se il tuo idraulico ha 40 anni di esperienza nel montare caldaie. Perché non è quella la competenza che serve!

Nel sistema Casa Senza Gas abbiamo scelto macchine e sistemi radianti costruiti in Italia e i criteri di scelta che abbiamo utilizzato sono stati:

  • Velocità e proattività in caso di assistenza tecnica. Ho voluto conoscere personalmente il responsabile dell’area tecnica che dirige sia l’assistenza agli installatori che i CAT (Centri di Assistenza Tecnica).
  • Velocità nel reperire parti di ricambio in caso di necessità di sostituzione. I componenti arrivano dall’Italia e non dall’altra parte del mondo.
  • Assistenza alla progettazione da parte della casa costruttrice. Per me importantissimo per poter garantire al cliente un sistema efficiente. Purtroppo la maggior parte delle altre case costruttrici delega la progettazioni ai vari partner rivenditori o distributori (e a volte fanno danni per non pagare un progettista competente).
  • Efficienza estremamente elevata. Ho confrontato i livelli di COP delle macchine con quelli di altre case costruttrici, a diversi livelli di temperature. Un aspetto molto interessante è quello relativo ai limiti delle macchine in base alle temperature minime e massime di esercizio. Questo aspetto è fondamentale per scegliere la macchina in base alla situazione specifica e per progettare il sistema senza che la pompa di calore vada in blocco, perda potenza o consumi più del dovuto (rischi frequenti nella maggior parte delle installazioni).

Spero tu abbia inteso qual è la differenza tra:

“chiedere qualche preventivo in giro e farsi installare una pompa di calore sperando di risparmiare”

E

“avere un sistema integrato progettato per dare determinate performance, evitando di buttare soldi in impianti inefficienti installati da aziende improvvisate”.

Bene, ora che hai chiari un po’ di concetti, poi permetterti di valutare la situazione del tuo immobile.

Puoi analizzare la tua casa e capire quali soluzioni sono più adatte per costruire il tuo sistema Casa Senza Gas.

Analisi Energetica

Opt In Image
Scarica la tua Guida alla Riqualificazione Energetica
In questa guida troverai informazioni fondamentali su:
  • Cosa fare PRIMA di una riqualificazione
  • Come evitare gli ERRORI più comuni e rischiosi
  • Come valutare le giuste SOLUZIONI senza improvvisare
Ho letto e accetto la Privacy Policy

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *