Impianto solare termico per acqua calda sanitaria

Le informazioni fondamentali per acquistare consapevolmente un impianto solare termico

In questo articolo affronterò il tema dell’impianto solare termico dedicato alla soddisfazione di acqua calda sanitaria.

Questo tipo di impianto utilizza l’energia solare per scaldare l’acqua del circuito di riscaldamento e/o per produrre acqua calda sanitaria.

Quindi un impianto solare termico ha funzioni prettamente “idrauliche”, da non confondere, quindi, con l’impianto fotovoltaico che ha la funzione di trasformare l’energia solare in energia elettrica.

Quando un impianto solare termico si rivela una buona scelta per il riscaldamento?

Un impianto solare termico per il riscaldamento ha la sua utilità prettamente nei casi in cui si ha un impianto che lavora a bassa temperatura (come, ad esempio, un impianto a pavimento). In caso di alta temperatura, quindi con radiatori in alluminio, acciaio o peggio ancora in ghisa, l’acqua scaldata dal solare termico sarebbe comunque più fredda di quella che torna in caldaia dai termosifoni.

Quindi, su un impianto ad alta temperatura con termosifoni non può essere utile installare un impianto solare termico?

Se la casa è molto isolata (ad esempio in seguito ad un intervento di cappottatura) si può pensare di studiare una soluzione che preveda un impianto solare termico sottovuoto (che dà maggiori garanzie d’inverno rispetto ad un impianto solare con pannelli piani) ma facendo lavorare l’impianto in pre-riscaldo. Personalmente non lo reputo, comunque, un intervento valido.

Per produrre acqua calda sanitaria è meglio usare un pannello piano oppure un pannello sottovuoto?

Se la tua esigenza è produrre acqua calda sanitaria solo per l’estate, puoi scegliere un pannello piano. Questo perché le caratteristiche del suddetto pannello sono quelle di darti un ottimo rendimento estivo oltreché avere costi inferiori ad un pannello sottovuoto. I casi in cui la tua necessità di calore si limita all’estate possono essere principalmente 2:

  1. Hai una casa al mare e la utilizzi solo d’estate.
  2. Non vuoi accendere il generatore principale (ad esempio caldaia a pellet o legna) solo per l’acs.

Tuttavia, se la tua esigenza è avere acqua calda sanitaria per tutto l’anno è consigliabile utilizzare un pannello sottovuoto che ha la particolarità di garantire un buon rendimento anche d’inverno.

In quest’ultimo caso devi sapere che in nel periodo invernale il pannello sottovuoto garantirà al massimo un semplice pre-riscaldo dell’acqua, che necessiterà di un’ integrazione della caldaia o di una resistenza elettrica per il raggiungimento della temperatura desiderata.

Pannello sottovuoto

pannello sottovuoto

Pannello piano

pannello piano

Quanto posso risparmiare con un pannello solare termico?

Se hai la curiosità di capire quanto puoi risparmiare con l’installazione dei pannelli solari termici osserva questa tabella:

 

Combustibile Pannello Euro anno al m2 installato
Metano Sottovuoto €                       92,00
Gasolio Sottovuoto €                     120,00
Gpl Sottovuoto €                     107,00
Metano Piano €                       61,68
Gasolio Piano €                       81,90
Gpl Piano €                       69,22

Come puoi verificare in base ai metri quadri installati hai un corrispondente risparmio. Quest’ultimo varia anche in funzione del combustibile da sostituire, ma in tutti i casi i benefici sono notevoli.

Ovviamente questi dati sono indicativi e si riferiscono ad un impianto dimensionato in maniera corretta e non sovradimensionato.

 

Facciamo un esempio:

Ipotizziamo una famiglia di 4 persone che desidera installare un impianto solare termico per l’acqua calda sanitaria in integrazione ad una caldaia a gasolio.

Ipotizziamo di scegliere un pannello piano con una superficie installata di 2,02 mq.

Dalla tabella pubblicata poco sopra possiamo comprendere come, con questa installazione, potremmo avere un beneficio di circa 165 euro l’anno, in quanto un pannello piano porterà un risparmio annuo di 81,9 euro al mq.

Nel caso in cui la nostra scelta ricada su un pannello sottovuoto da 3,5 mq(quindi con un utilizzo anche in inverno) il nostro beneficio sarà di 420 euro all’anno.

Il dato risulta maggiore perché la superficie installata di un pannello solare sottovuoto è superiore, e nel caso specifico, di 3,5 metri quadri, moltiplicati poi, per 120 euro/anno al mq.

In definitiva, in questo esempio, abbiamo evidenziato come un pannello sottovuoto ha, sì, costi superiori, ma porta anche un risparmio economico maggiore.

Oltre a queste informazioni è utile sapere che una cosa molto importante è l’orientamento dei pannelli solari.

Ovviamente le informazioni espresse sono di massima, attraverso un sopralluogo potrò fornirti informazioni precise e dettagliate. 🙂

P.s. Nell’ebook qui sotto trovi molte altre informazioni utili su impianti e risparmio energetico!

A presto,

Stefano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.